26 luglio 2017

Aurora (Fermo immagine)

I

Aurora ha quattro anni, e ha scoperto che alle lucertole non ricresce la coda. Non all'istante almeno, così come immaginava grazie ai racconti di suo fratello. Eppure i grandi dovrebbero sapere tutto, e a sette anni uno che va in bicicletta senza le rotelline è grande.

II

Aurora ha undici anni, e non deve più indossare il grembiule, ma l'astuccio con le matite è ancora sul banco ché di separarsi dai sogni dell'infanzia non ha voglia, non ancora.

III

Aurora ha 13 anni, e ha appena dato il suo primo bacio, ma non le è piaciuto. Era convinta che il mondo si sarebbe trasformato d'improvviso in una nuvola rosa e invece adesso era in compagnia dei suoi pensieri, grigi come il sapore di fumo che il suo ragazzo le aveva lasciato in bocca. Torna a casa, ma cammina piano, quasi a voler rimandare quel momento in cui la madre avrebbe scoperto tutto: il bacio, il sapore di fumo, e la delusione. La persona cui per un istante aveva dato il nome amore invece era già fuggita via sul motorino dell'amico. No, per lei non c'era posto, mai, neppure nei sogni di un adolescente.


Massimiliano Cerreto

 
Man Ray


Levante, Non me ne frega niente